Il profilo personale - come scriverlo nel Curriculum

Autore: Alessia De Leonardis

Il profilo personale nel curriculum vitae è la sezione in cui ci descriviamo e sveliamo quali sono le nostre aspettative.
Descriversi non è un compito facile, soprattutto se l'obiettivo è proporsi sul proprio curriculum vitae per una determinata posizione o profilo lavorativo. Per ottenere una buona descrizione personale, devi associare le tue conoscenze, abilità ed esperienze ai requisiti della posizione per la quale ti stai candidando. Naturalmente, il profilo personale del curriculum vitae sarà diverso per ogni professione e varierà a seconda degli anni di esperienza del candidato e dei propri obiettivi professionali.



Se oltre al profilo personale intendi inviare una lettera di presentazione, è importante che tu non ripeta lo stesso contenuto in entrambi gli scritti e che sfrutti questi contenuti affinché il responsabile delle risorse umane possa conoscerti meglio combinando le informazioni fornite in entrambi i documenti.


profilo personale
Come scrivere il profilo personale

Devo per forza includere la sezione del profilo personale nel mio curriculum vitae?

La sezione del profilo personale e professionale è facoltativa. Le sezioni essenziali che devono comparire in un Curriculum Vitae sono i dati personali, l'esperienza e la formazione. Tuttavia, il profilo professionale, come altre sezioni opzionali, renderà il tuo Curriculum Vitae più ricco e completo. Questo perché ti consente di fornire informazioni aggiuntive che non sono incluse nel resto del curriculum, come le caratteristiche personali.


Dove inserire il profilo professionale nel Curriculum Vitae?

Se decidi di aggiungere il profilo professionale al tuo Curriculum Vitae, questa sezione dovrà apparire sempre all'inizio, dopo i dati personali. Se il modello di curriculum mostra i dati personali sul lato destro o sinistro del foglio, il profilo professionale dovrà essere inserito dopo il nome e cognome, nella parte centrale, in cima al documento. Non ha senso inserire il profilo professionale in un luogo diverso dall'inizio del Curriculum Vitae. Il suo obiettivo, infatti, è catturare l'attenzione e riassumere i punti salienti del documento. Se lo includi altrove, perderà ogni funzione e non raggiungerà il suo obiettivo.


Come scrivere il profilo personale senza esperienza lavorativa?

Il profilo personale/ professionale nel Curriculum Vitae è, in genere, ideale per i candidati con 3 o più anni di esperienza nel mondo del lavoro. In questo paragrafo, dovresti menzionare i tuoi lavori passati più importanti e i risultati misurabili che hai ottenuto durante quei lavori.
La chiave è utilizzare dati numerici come percentuali e cifre esatte in quanto ciò aiuterà il responsabile delle risorse umane ad avere un'idea molto più chiara della portata delle tue capacità. I reclutatori amano vedere risultati concreti, quindi presta particolare attenzione a questa parte della descrizione del tuo curriculum personale.

Ad esempio:

"Specialista in social network e strategie di comunicazione digitale con 5 anni di esperienza nel settore abbigliamento. Oltre ad avere un profilo Instagram personale con più di 25.000 follower, sono stato anche responsabile della campagna Twitter #UnlessYouStress per il brand XX, che ha generato più di 300.000 impression a livello nazionale ed internazionale."


Non avere esperienza lavorativa dovrebbe portarti ad aggiungere questa sezione per diversi motivi: in primo luogo il tuo curriculum apparirà più ricco e più lungo. Sarai in grado di evidenziare altri aspetti rilevanti che non sono inclusi nel tuo Curriculum vitae, come ad esempio: i successi ottenuti in attività extracurriculari o volontariato. Inoltre, avrai modo di evidenziare il valore della tua formazione, delle tue capacità e abilità.

Parla della tua formazione, delle tue capacità ed esperienze che, sebbene non siano state lavorative, risultano essere rilevanti per il lavoro. Mostra il tuo interesse a sviluppare la tua carriera professionale nell'area del lavoro a cui aspiri o nel settore dell'azienda. Evita di scrivere che non hai esperienza e metti tutta l'enfasi su tutti i risultati che hai raggiunto durante gli studi, il volontariato e le attività extrascolastiche.


Come scrivere il profilo professionale? - Guida passo passo

Imparare a scrivere il profilo professionale da inserire nel tuo curriculum vitae richiede solo un po' di pratica e la conoscenza delle tue capacità e abilità. Non ha importanza che tu abbia molta o poca esperienza. Questa guida ti insegnerà come scrivere un profilo personale da inserire nel tuo CV in base alle tue attitudini.

Quando scrivi il tuo profilo personale per il tuo curriculum, indipendentemente dal tipo, ci sono tre punti che dovresti tenere a mente: devi descriverti in modo semplice e professionale, mostrando a quale posizione sei interessato e facendo un piccolo riassunto del modo in cui puoi contribuire all'azienda.
Questo aiuterà il Responsabile delle Risorse umane ad avere un'immagine chiara di te e non potrà resistere alla tentazione di comporre il tuo numero di cellulare e fissare un colloquio.

Il modo migliore per scrivere questo paragrafo è menzionare, oltre a chi sei e a quale posizione sei interessato, quali sono i tuoi obiettivi di lavoro e le tue principali competenze professionali. Si consiglia di includere una o due competenze menzionate nella descrizione dell'offerta. Tuttavia, se l'annuncio di lavoro non è molto descrittivo o non dispone di queste informazioni, puoi consultare anche alcune delle competenze più ricercate dai Responsabili delle Risorse Umane.
Allo stesso modo, cerca di allineare i tuoi obiettivi con quelli dell'azienda in cui stai facendo domanda per un lavoro. Puoi fare ricerche sul loro sito Web, su LinkedIn o sui loro social network per scoprire gli obiettivi dell'azienda e provare a dimostrare che i tuoi interessi sono in linea con le esigenze dell'attività.

Per iniziare a scrivere la tua descrizione personale nel tuo Curriculum Vitae, devi stare attento agli aspetti della forma. Scrivi in ​​prima persona ed evita lunghe spiegazioni. Concentrati su ciò che è rilevante, utilizzando paragrafi brevi e coprendo una lunghezza totale non superiore a 4 o 5 righe.


Quali sono i punti chiave da inserire nel profilo professionale?

Questi sono i punti chiave da inserire nel profilo professionale, insieme ad alcuni esempi di profili che possono servire come spunto per scriverne uno tuo. La cosa più importante è che il documento riassuma i risultati, enfatizzi le abilità o competenze e si concentri sulle abilità o competenze.
Non copiare il profilo professionale di altri, tanto meno Internet. Questa sezione deve essere personale e propria, deve parlare di te e solo di te, per questo devi scriverla tu. Segui questi passaggi per inserire correttamente le informazioni:

Riassumi i punti di forza della tua candidatura: Pensa alle tue qualità. Quali ti rendono un buon candidato per la posizione a cui aspiri? Scegli solo quelle veramente importanti per il lavoro, quelle che ti fanno risaltare come il miglior candidato.
Ad esempio, se desideri inviare il tuo Curriculum Vitae per lavorare come insegnante in un asilo nido e hai appena terminato gli studi di Scienze della Formazione Primaria, probabilmente non avrai esperienza nel settore. Puoi parlare del tuo percorso accademico, evidenziando aspetti del tuo carattere che ti rendono la perfetta candidata per il lavoro, utilizzando il grassetto per mettere in risalto le parole chiave più importanti.

Parla di te: descrivi la tua personalità e i rapporti di lavoro.
Ad esempio,

"Ho da poco conseguito la maturità scientifica ed ho il desiderio di iniziare il mio percorso nel mondo del lavoro così da poter apprendere sul campo le basi nel settore dell'ospitalità prima di iniziare gli studi universitari nel settore del Turismo. Sono multitasking ed ho una dote innata nell'entrare in sintonia con le persone, motivo per cui credo di poter essere un membro prezioso del team di camerieri del ristorante XY."


Cosa hai fatto fino ad ora: descrivi la tua storia accademica e lavorativa. Elabora questa frase in modo tale che, già nelle prime righe, si stabilisca una connessione positiva tra te ed il responsabile delle Risorse Umane.
Ad esempio,

"Insegnante di inglese con comprovata esperienza in lezioni private e di gruppo, con disponibilità full time. Ho lavorato con bambini e adulti, creando piani di studio adeguati ad ogni studente e al ritmo di apprendimento"


Contributo potenziale: allo sviluppo e alla crescita dell'azienda, espresso in specifiche esperienze e realizzazioni.
Ad esempio,

"Ho conseguito un Master in Customer care e tutela dei consumatori e sono interessato al settore del servizio clienti. Grazie al mio livello avanzato di inglese e alle mie spiccati doti comunicative, credo di poter aiutare i clienti dell'azienda a ricevere un trattamento efficiente ed a risolvere i loro dubbi e problemi."


Obiettivi di lavoro: esprimili in modo tale da far sentire il tuo impegno aziendale.
Ad esempio,

“Dirigente marketing con 5 anni di esperienza nella creazione di infrastrutture commerciali, crescita del brand e ottimizzazione del prodotto nel settore chimico e farmaceutico. Sono abituato a lavorare in ambienti multinazionali e multiculturali, impegnato a creare la migliore esperienza del cliente."




TAGS: Come scrivere CV Parlami di te? Soft skills